2.024.682 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |
Tutto McLaren - L'angolo del Professor
2018

Australia Bahrain Cina Azerbaijan Spagna Monaco Canada Francia Austria Gran Bretagna 
Germania Ungheria Belgio Italia Singapore Russia Giappone Stati Uniti Messico Brasile 
Abu Dhabi 

<

GP del Belgio 2018

>

Dopo un’eccezionale performance in qualifica sul “suo bagnato “ Hamilton cede subito dopo il via alla maggior velocità dimostrata oggi dalle Ferrari ed in particolare a Vettel che non avrà rivali addirittura sino al traguardo.

Peccato che alla prima curva Nico Hulkenberg , dimenticando il freno, tamponi violentemente Alonso facendolo letteralmente decollare creando così danni irreparabili a catena, mettendo di fatto fuori gioco Raikkonen, Leclerc, Ricciardo, oltre ovviamente allo stesso Alonso, tutti miracolosamente illesi grazie alla protezione di recente impiego ( Halo ) che si è dimostrata assolutamente indispensabile in gravi incidenti come quello odierno.

Bottas parte dalle retrovie per sostituzione del motore e, ciò malgrado, riesce ad arrivare quarto salvando parzialmente la classifica costruttori Mercedes, che, malgrado la vittoria di Vettel, riesce ancora a guadagnare su Ferrari.

La Rossa oggi si è però dimostrata, sul circuito più bello e maggiormente probante del Mondiale, assolutamente imbattibile, vuoi per potenza pura, che per velocità, guidabilità e consumo pneumatici.

Doti tutte queste sportivamente riconosciute da Hamilton che considera la Ferrari odierna magica ed imbattibile, mentre Monza è già alle porte domenica prossima.

Mercedes potrà, allo stato, solo contenere i danni a meno di un assetto molto più scarico del mezzo che risulterebbe del resto pericoloso per la lunghezza del passo vettura.

Red Bull con Verstappen fa il massimo e guadagna il terzo posto, ma per la vittoria la “cavalleria” è ancora troppo scarsa specie su veloci circuiti come questo.

Arrivederci in Brianza dove si presume un afflusso monstre di Ferraristi ad incitare una Rossa che, finalmente, oggi è dichiaratamente la vettura migliore.

Fra una settimana tutti a Monza sullo storico circuito di sempre, dal Vostro Fabrizio Pasquali

Tutto McLaren - L'angolo del Professor - Menu

E-mail

“ Quei temerari a ruote scoperte “ - ( Formula Uno in pillole )