2.024.681 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |
Tutto McLaren - L'angolo del Professor
2018

Australia Bahrain Cina Azerbaijan Spagna Monaco Canada Francia Austria Gran Bretagna 
Germania Ungheria Belgio Italia Singapore Russia Giappone Stati Uniti Messico Brasile 
Abu Dhabi 

<

GP d'Australia 2018

>

Cari amici appassionati di Formula Uno ben ritrovati in questo 2018 che si mostra, sin dal primo appuntamento tradizionalmente australiano, foriero di novità interessanti, soprattutto vista la maggiore competitività dei Marchi tradizionalmente all’apice della Categoria, situazione questa che renderà sicuramente la Stagione agonistica più avvincente ed interessante.

Va detto infatti che, a prescindere dalla vittoria di Vettel, la Ferrari si è dimostrata assai veloce in rettilineo e maggiormente parca nel consumo degli pneumatici: la doppia situazione la affianca, di fatto, alle caratteristiche di Mercedes, sì da considerarsi colmato il gap evidente per tutta la scorsa Stagione.

Da rivedere la seconda guida di Stoccarda (Bottas) alla luce di un fine settimana assai deludente: il problema sta nella vettura bis o nel Pilota?

Raikkonen invece apre pimpante ed in grado di costituire ulteriore spina nel fianco allo strapotere tedesco, oggi uscito assolutamente ridimensionato e non superiore almeno a Ferrari e Red Bull.

Ricciardo e Verstappen hanno confermato di essere piloti di valore sì da affiancarsi ai quattro lieder per formare un sestetto di punta, vero gruppo da battere.

Fa piacere rivedere Alonso con una McLaren finalmente discreta piazzarsi subito alle spalle degli aspiranti al podio, tanto da attenderlo su circuiti lenti dove potrà far valere maggiormente le sue straordinarie doti di driver mondiale.

Dalla giornata odierna sono complessivamente emersi alcuni miglioramenti nelle Case di maggiore esperienza, come, al contrario, impreparazione di Marchi anche celebri, come Alfa Romeo, tanto da sembrare lontani anni luce dal mondo della F.1.

Ma siamo solo alla prima battuta di quel Campionato che, portandosi in giro pel mondo, offrirà a tutti gli appassionati quelle emozioni che ognuno di noi si attende gara dopo gara, accompagnando il suo Pilota ed il suo Team ovunque e sempre con la sportività che ci è propria.

Al prossimo appuntamento, dal Vostro

Fabrizio Pasquali

Tutto McLaren - L'angolo del Professor - Menu

E-mail

“ Quei temerari a ruote scoperte “ - ( Formula Uno in pillole )