2.082.544 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |
Tutto McLaren - Formula 1 - Cronaca Gran Premi 1974

Classifica

 Piazzamenti

     

Argentina  Brasile  Sudafrica  Spagna  Belgio  Monaco  Svezia  Olanda  Francia  Gran Bretagna  Germania  Austria  Italia  Canada  USA 

Argentina
13/01/1974 - Buenos Aires

Nelle prove Fittipaldi si qualifica ventiquattresimo, Hulme ed Hailwood decimo e nono.

Fittipaldi rientra ai box nei primi giri della gara perché si era staccato un cavo elettrico mentre Hailwood urta senza conseguenze la Ferrari di Ragazzoni. Fittipaldi in corsa tocca involontariamente dei manettini per le regolazioni sul volante e scivola in classifica. Lui pensa che si tratta ancora di problemi elettrici fino a quando capisce il suo errore. Hulme passa subito un paio di concorrenti e si pone in seconda posizione. A due terzi dalla fine Reutemann, che conduceva la gara, ha un problema al cambio e poi al motore, quindi Hulme vince il GP. Hailwood buca il radiatore e deve rallentare per portare a termine il GP: finisce quarto.


Brasile
27/01/1974 - Interlagos

Fittipaldi in prova fa segnare la pole e conduce il GP fino al trentaduesimo giro quando un violento temporale costringe gli organizzatori a interrompere la corsa. Hailwood finisce quinto e Hulme, vittima di una foratura nel giro di lancio e poi dell’usura prematura delle gomme, finisce dodicesimo.


Sudafrica
30/03/1974 - Kyalami

Prove disastrose per la McLaren con un telaio dell’anno prima.

I nuovi pneumatici portati dalla GoodYear migliorano la situazione in corsa regalando un terzo posto a Hailwood e solo piazzamenti fuori dai punti agli altri piloti McLaren.


Spagna
28/04/1974 - Jarama

Nulla potettero le McLaren nei confronti delle Ferrari con motore boxer. Nonostante tutto, Fittipaldi e Hulme andarono a punti con un terzo e sesto posto, Hailwood si qualifica nono.


Belgio
12/05/1974 - Nivelles

Nonostante le Ferrari fossero abbastanza forti, Fittipaldi riesce ad imporsi su tutti. Hulme invece, non ottiene che il giro veloce e non va oltre la sesta posizione. Hailwood quando è quinto a due giri dalla fine ha un problema di alimentazione e perde due posizioni.


Monaco
26/05/1974 - Montecarlo

Fittipaldi si difende con tutti i mezzi, ma non riesce a rimontare oltre il quinto posto. Hulme viene coinvolto in un incidente a bandiere esposte e deve abbandonare la gara. Hailwood sbatte contro il guard rail dopo essere scivolato su una macchia d’olio che non era stata segnalata.


Svezia
09/06/1974 - Anderstop

Le monoposto ufficiali vanno con il passo lungo. Quelle di Hailwood con quello intermedio, tipo Monaco. Hailwood scivola su una macchia d’olio, Hulme viene bloccato da una sospensione rotta e Fittipaldi si accontenta di un quarto posto.


Olanda
23/06/1974 - Zandvoort

Alla fine del GP, Fittipaldi e Hailwood finiscono uno di fianco all’altro al terzo e quarto posto dietro le due Ferrari. Hulme dopo aver fatto segnare il giro veloce, si ritira.


Francia
07/07/1974 - Dijon

Fittipaldi rompe il motore e scivola al terzo posto in classifica dietro alle due Ferrari. Hulme ed Hailwood finiscono sesto e settimo.


Gran Bretagna
20/07/1974 - Brands Hatch

La corsa di Fittipaldi è un modello di intelligenza tattica che gli vale il secondo posto dietro Scheckter su Tyrrell. Hulme finisce al settimo posto ma con molto distacco rispetto ai primi e Hailwood si ritira a causa del motore rotto.


Germania
04/08/1974 - Nurburgring

Durante le prove Hailwood va dritto all’ultima curva del circuito ma esce indenne dall’abitacolo anche se intontito. Fittipaldi combatte in modo costante per la pole ma non riesce neanche a partire in prima fila.

Fittipaldi nel giro di lancio si accorge che il suo motore non sale di giri, i meccanici ai box cominciano a preparare il muletto ma non fanno in tempo. Fittipaldi si schiera comunque sulla griglia ma non avendo inserito correttamente la marcia fa spegnere il motore e alza le mani per non farsi tamponare. Molti piloti riescono ad evitarlo ma Hulme non fa in tempo e lo colpisce sul lato destro. Hulme con una ruota distrutta torna ai box ma, invece di sostituirla, riprende la corsa con il muletto, ma ben presto gli viene esposta la bandiera nera e viene squalificato. Fittipaldi si ritira con il cambio bloccato. Hailwood quando si trova in quinta posizione, al dodicesimo giro, sbanda e sbatte contro le barriere. Tutta la parte anteriore si distrugge completamente ed il pilota si frattura caviglia, tibia e ginocchio.


Austria
18/08/1974 - Osterreichring

A Fittipaldi esplode il motore quando si trova in terza posizione, Hulme controlla la corsa e finisce al secondo posto e Hobbs, che aveva sostituito Hailwood, finisce settimo.


Italia
08/09/1974 - Monza

Questo GP viene ricordato per il duello che si viene a creare tra Fittipaldi e Peterson, con l’ultimo a vincere il GP con otto decimi di vantaggio sul secondo. Hulme finisce sesto e Hobbs nono.


Canada
22/09/1974 - Mosport

Nelle prove, Fittipaldi realizza il miglior tempo.

Lauda che aveva condotto la corsa fin dall’inizio, a undici giri dal termine sbanda sui detriti di un concorrente. Fittipaldi ne approfitta e termina il GP primo davanti a Regazzoni. Hulme termina sesto e Mass, dopo un’ottima qualificazione, ha un degrado delle gomme e finisce sedicesimo.


USA
06/10/1974 - Watkins Glen

Nelle prove Fittipaldi soffre a causa dei freni che si bloccano e si qualifica in terza fila.

Hulme dopo quattro giri di gara rompe il motore ed abbandona la gara e le competizioni. Fittipaldi si accontenta di stare alle spalle di Scheckter ma al 44° giro la Tyrrell si ferma e dato che Ragazzoni è troppo dietro, salvaguarda la meccanica e chiude il GP al quarto posto, sufficiente per vincere il titolo Mondiale Piloti e Costruttori.


 

|< < Cronaca > >|