2.082.570 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |
Tutto McLaren - Formula 1 - Cronaca Gran Premi 1983

Classifica

 Piazzamenti

     

Brasile  USA Ovest  Francia  San Marino  Monaco  Belgio  USA  Canada  Gran Bretagna  Germania  Austria  Olanda  Italia  Europa  Sudafrica 

Brasile
13/03/1983 - Jacarepagua

Lauda e Watson si qualificano al nono e al sedicesimo posto.

Dopo trentaquattro giri Watson, quando è secondo, si ritira per la rottura del motore. Lauda non effettua pit stop e sale sul gradino più basso del podio, anche se Rosberg, secondo, fu squalificato.


USA Ovest
27/03/1983 - Long Beach

Durante le prove i due della McLaren soffrono perché non riescono a mandare in temperatura le gomme. Per questo motivo si qualificano ventiduesimo e ventitreesimo.

Dopo un paio di giri dalla partenza, Lauda e Watson cominciano a risalire la classifica fino a che raggiungono, uno dietro l'altro, il terzo e quarto posto. A quel punto Watson passa il compagno e si porta alle spalle di Laffite. Al quarantacinquesimo giro Watson passa Laffite e si porta al comando della corsa. Sotto alla bandiera a scacchi passano prima Watson, poi Lauda ed infine tutti gli altri.

Videoteca (1)


Francia
17/04/1983 - Paul Ricard

Al terzo giro Watson si ritira per un problema di motore. Al ventinovesimo passaggio, Lauda viene fermato dalla rottura del portamozzo.


San Marino
01/05/1983 - Enzo e Dino Ferrari

Dopo undici giri Lauda è coinvolto in un incidente. Watson si classifica quinto ad un giro.


Monaco
15/05/1983 - Montecarlo

Nelle prove del sabato mattina le due McLaren dispongono di nuove gomme Michelin ma il pomeriggio viene a piovere e addirittura non riescono a qualificarsi.


Belgio
22/05/1983 - Spa-Francorchamps

Dopo otto giri Watson si ritira per incidente e Lauda al trentatreesimo abbandona per rottura di motore.


USA
05/06/1983 - Detroit

Dopo il ventesimo giro molti piloti di testa decidono di cambiare le gomme e fare rifornimento, Watson si prende il rischio di rimanere fuori e si pone al quarto posto. Ad undici giri dalla fine Lauda è costretto al ritiro dal cedimento della sospensione. All’ultimo giro Piquet, che stava al terzo posto, buca e lascia il gradino più basso del podio a Watson.


Canada
12/06/1983 - Notre Dame

Dopo undici giri Lauda va in testa coda e non riprende la corsa. Watson si classifica sesto ad un giro dal leader.


Gran Bretagna
16/07/1983 - Silverstone

Lauda e Watson si classificano sesto e nono, ambedue ad un giro dalla testa della corsa.


Germania
07/08/1983 - Hockenheim

Lauda e Watson finiscono la corsa al quinto e sesto posto ad un giro.

L’austriaco viene squalificato per aver fatto marcia indietro ai box durante il rifornimento.


Austria
14/08/1983 - Osterreichring

Lauda finisce il GP al sesto posto e Watson, che durante il primo giro è costretto a tornare ai box per cambiare il cofano anteriore, si deve accontentare del nono posto al termine di una bella rimonta.


Olanda
28/08/1983 - Zandvoort

Lauda porta al debutto il motore turbo ma è costretto ad abbandonare la gara per problemi ai freni. Watson con il motore Cosworth finisce terzo dietro le due Ferrari di Arnoux e Tambay.


Italia
11/09/1983 - Monza

I due della McLaren si qualificano tredicesimo e quindicesimo.

In gara Lauda si ritira per problemi elettrici e Watson, quando ha rimontato fino al settimo posto, ha problemi alle valvole.


Europa
25/09/1983 - Brands Hatch

Lauda si ritira al venticinquesimo giro col motore rotto: le valvole toccano i pistoni. Al trentaseiesimo giro Watson è vittima del distacco dell’alettone che rende la macchina inguidabile e che lo proietta contro il guard rail.


Sudafrica
15/10/1983 - Kyalami

Lauda in gara segue con lo stesso ritmo i due della Brabham. Dopo una corsa avvincente Lauda si trova alle spalle del leader Patrese, quando, a cinque giri dalla fine sta per passarlo un problema elettrico lo priva della vittoria. Watson all’ultimo momento si schiera con il muletto ma questo nel giro di formazione non va in moto. Dopo essere andato in moto, per regolamento, Watson si deve schierare in fondo alla griglia, ma il pilota ignora la regola ed al diciottesimo giro viene squalificato, si trovava in undicesima posizione.


 

|< < Cronaca > >|