2.043.580 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |
Tutto McLaren - Formula 1 - Piazzamenti

Piazzamenti

Pilota: Vittorie | Pole Position | Giro Più Veloce | Hat Tricks | Squalifiche | Vittoria dalla Pole | Non Qualificato | Non via | Forfait

Team: Doppietta | Scala Reale | Prima fila

Classifiche: Piloti | Telai | Motori

Piloti 
GP 
Modelli 

Motori 

  

Bruce Leslie McLaren

Neozelandese, nato ad Auckland il 30 agosto 1937 e morto a Goodwood (West Sussex) il 2 giugno 1970, in seguito ad un incidente nel corso di test privati. Debutta in Formula 1 il 10 maggio 1959 in occasione del GP di Monaco (Montecarlo), al volante di una Cooper-Climax T51 (5°). Al termine della sua prima stagione nella massima categoria, il “protetto” di Jack Brabham si aggiudica il primo successo in qualità di più giovane vincitore di un Gran Premio sino a quel momento (esclusa la 500 Miglia di Indianapolis, allora valevole per il Mondiale), un primato che rimarrà intatto sino al 2003. Il suo contributo risulta determinante nell'ottenimento dell'alloro Costruttori da parte della scuderia inglese, così come anche nel campionato successivo, in cui agguanta un'altra vittoria e ben cinque podi, piazzandosi addirittura alle spalle del compagno iridato nella classifica finale. Bruce rimane legato al team di Surbiton per altri cinque anni, in cui trionfa nella splendida cornice di Montecarlo nel 1962. Nel frattempo, però, fonda un squadra omonima, inizialmente impegnata nel Campionato Sport-Prototipi e portata al debutto in Formula 1 dallo stesso neozelandese nel 1966. Due anni dopo il team è già in grado di lottare per le posizioni di vertice, grazie all'ingaggio dell'iridato ed amico Denis Hulme, e Bruce conduce una sua monoposto al successo per la prima volta nel Circus, in occasione del GP del Belgio. Nel biennio successivo la McLaren si rivela meno competitiva, ma il fondatore riesce a cogliere ben nove podi. Tuttavia, il 2 giugno 1970 Bruce perde tragicamente la vita testando una sua macchina per la serie Can-Am sul circuito di Goodwood, interrompendo, così, la carriera nel Circus dopo 98 GP disputati, 4 vittorie, 3 giri veloci e 27 podi. Aldilà della Formula 1, McLaren ha trionfato per due volte nel Campionato Can-Am (1967 e 1969) a bordo di una propria monoposto. La fama leggendaria del suo team, in seguito a numerosissimi successi nelle quattro ruote, echeggia tuttora e la McLaren continua a rappresentare uno dei marchi di maggior prestigio in Formula 1 e non solo.

 
#

ANNO

GP PIAZZAMENTI VETTURA MOTORE

1

1966 

Gran Bretagna

6° 

M2B

Serenissima

2

" 

USA

5° 

M2B

Ford-Traco

3

1967 

Monaco

4° 

M4B

BRM

4

1968 

Belgio

1° 

M7A

Ford-Cosworth

5

" 

Canada

2° 

M7A

Ford-Cosworth

6

" 

USA

6° 

M7A

Ford-Cosworth

7

" 

Messico

2° 

M7A

Ford-Cosworth

8

1969 

Sudafrica

5° 

M7B

Ford-Cosworth

9

" 

Spagna

2° 

M7C

Ford-Cosworth

10

" 

Monaco

5° 

M7C

Ford-Cosworth

11

" 

Francia

4° 

M7C

Ford-Cosworth

12

" 

Gran Bretagna

3° 

M7C

Ford-Cosworth

13

" 

Germania

3° 

M7C

Ford-Cosworth

14

" 

Italia

4° 

M7C

Ford-Cosworth

15

" 

Canada

5° 

M7C

Ford-Cosworth

16

1970 

Spagna

2° 

M14A

Ford-Cosworth

Con la McLaren ha conquistato 60 punti.

Ha corso in McLaren dal 1966 al 1970.

  

Tutti i piazzamenti, Pole, GPV, Non via, NQ, SQ