2.484.941 

dal 19/11/1999

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | IndyCar | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | FanBox |
Tutto McLaren - Formula 1 - Cronaca Gran Premi 1976

 

GP Gran Bretagna

Brands Hatch

Domenica 18/07/1976

Alla partenza Hunt ha un’esitazione e Ragazzoni lo passa. Quando le Ferrari di Lauda e Ragazzoni entrano in contatto, Hunt tenta di passare tra il guard-rail e la Ferrari ma urta con il posteriore la monoposto di Ragazzoni volando in aria ma riesce a riprendere la pista. Presto si accorge che qualcosa è rimasto danneggiato nell’urto e rientra ai box, ma si accorge che la corsa è stata sospesa. Ai box i meccanici preparano il muletto e riparano la vettura incidentata. Mentre gli organizzatori decidono, Hunt si schiera in prima fila con la vettura della partenza. I commissari decidono che hanno diritto a partire solo i piloti che hanno concluso un giro completo: Hunt si era fermato ai box senza tagliare la linea del traguardo. Hunt, sostenuto dalla folla, decide di partire lo stesso, Ragazzoni che parte con il muletto, cosa che non poteva fare, lo segue nella decisione. Alla seconda partenza Hunt è affetto da un sovrasterzo ma all’improvviso sparisce. Al quarantacinquesimo giro Hunt passa Lauda ed arriva così alla bandiera a scacchi.

Durante le premiazioni, Tyrrell, Copersucar e Ferrari fanno ricorso per squalificare Hunt, le prime due ritirano il ricorso e la Ferrari insiste. La CSI penalizza Hunt per aver ripreso la corsa senza che avesse concluso il giro completo prima dell'interruzione.

PILOTA

MODELLO

TELAIO

MOTORE

QUALIFICHE ZONA PUNTI GPV, RITIRI CLASSIFICA PILOTI
11.Hunt M23B  M23-06  Ford-Cosworth          SQ (Ripartenza non legale)   
12.Mass M23B  M23-09  Ford-Cosworth  12°         (incendio)   

Team: in Classifica Costruttori

  

 

|<  < >  >|