2.239.372 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | IndyCar | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |
Tutto McLaren - Formula 1 - Piazzamenti

Piazzamenti

Pilota: Vittorie | Pole Position | Giro Più Veloce | Hat Tricks | Squalifiche | Vittoria dalla Pole | Non Qualificato | Non via | Forfait

Team: Doppietta | Scala Reale | Prima fila

Classifiche: Piloti | Telai | Motori

Piloti 
GP 
Modelli 

Motori 

  

Denis Clive Hulme

Neozelandese, nato a Nelson il 18 giugno 1936 e morto a Bathurst (Australia) il 4 ottobre 1992, in seguito ad un malore nel corso di una gara. Debutta in Formula 1 il 30 maggio 1965 in occasione del GP di Monaco (Montecarlo), al volante di una Brabham-Climax BT7 (8°). L'anno successivo è di nuovo al volante della monoposto dell'amico Jack Brabham che, grazie a quattro podi, aiuta nella conquista della doppia iride nel Campionato Piloti e Costruttori. Nel 1967 “Denny” agguanta il suo primo successo in carriera tra le stradine del Principato monegasco, proprio dove fece il suo debutto due anni prima, ripetendosi al Nurburgring, due trionfi che, uniti ad altri sei podi, gli consentono di vincere il titolo a fine stagione, permettendo alla Brabham di riaffermarsi nel Mondiale Marche. L'anno seguente Hulme decide di approdare in McLaren, sotto sentita richiesta da parte del connazionale Bruce McLaren, regalando al team di Colnbrook due successi e rimanendo in lotta per il titolo sino all'ultimo GP. Dal 1969 al 1971, tuttavia, la squadra subisce un calo di competitività e l'ex-iridato riesce a fare sua una sola gara (Messico '69) e qualche podio sporadico. Inoltre, la morte di Bruce sconvolge profondamente il team che, però, trova proprio in Hulme il giusto “traghettatore”, ormai fedele ai colori McLaren. Nel biennio 1972-1973, infatti, il neozelandese riesce a cogliere una vittoria, una pole position (l'unica in carriera) e ben sette podi, portando al debutto una monoposto eccezionale come la M23, la quale si forgerà di svariati successi nel corso degli anni. Nel 1974, infine, viene affiancato dal brasiliano Emerson Fittipaldi ed il suo apporto risulta fondamentale nell'ottenimento del titolo da parte di quest'ultimo, nonché nella conquista del Campionato Costruttori, prime due iridi in assoluto nella storia della McLaren. Nonostante ciò, la morte del suo ex-compagno Peter Revson, unita alla pericolosità delle gare di quel periodo, inducono l'”Orso” (così soprannominato per il carattere introverso) al ritiro, con 112 GP all'attivo (29577 km percorsi), 8 vittorie, una pole position, 9 giri veloci e ben 33 podi. Aldilà della Formula 1, il neozelandese può vantare due titoli nella serie Can-Am (1968 e 1970), a bordo di una McLaren stellare ed invincibile, nonché quattro partecipazioni alla 500 Miglia di Indianapolis ed in numerose altre competizioni, tra cui quella in Australia dove perde sfortunatamente la vita nel 1992.

 
#

ANNO

GP PIAZZAMENTI VETTURA MOTORE

1

1968 

Sudafrica

5° 

M5A

BRM

2

" 

Spagna

2° 

M7A

Ford-Cosworth

3

" 

Monaco

5° 

M7A

Ford-Cosworth

4

" 

Francia

5° 

M7A

Ford-Cosworth

5

" 

Gran Bretagna

4° 

M7A

Ford-Cosworth

6

" 

Italia

1° 

M7A

Ford-Cosworth

7

" 

Canada

1° 

M7A

Ford-Cosworth

8

1969 

Sudafrica

3° 

M7A

Ford-Cosworth

9

" 

Spagna

4° 

M7A

Ford-Cosworth

10

" 

Monaco

6° 

M7A

Ford-Cosworth

11

" 

Olanda

4° 

M7A

Ford-Cosworth

12

" 

Messico

1° 

M7A

Ford-Cosworth

13

1970 

Sudafrica

2° 

M14A

Ford-Cosworth

14

" 

Monaco

4° 

M14A

Ford-Cosworth

15

" 

Francia

4° 

M14D

Ford-Cosworth

16

" 

Gran Bretagna

3° 

M14D

Ford-Cosworth

17

" 

Germania

3° 

M14A

Ford-Cosworth

18

" 

Italia

4° 

M14A

Ford-Cosworth

19

" 

Messico

3° 

M14A

Ford-Cosworth

20

1971 

Sudafrica

6° 

M19A

Ford-Cosworth

21

" 

Spagna

5° 

M19A

Ford-Cosworth

22

" 

Monaco

4° 

M19A

Ford-Cosworth

23

" 

Canada

4° 

M19A

Ford-Cosworth

24

1972 

Argentina

2° 

M19A

Ford-Cosworth

25

" 

Sudafrica

1° 

M19A

Ford-Cosworth

26

" 

Belgio

3° 

M19C

Ford-Cosworth

27

" 

Gran Bretagna

5° 

M19C

Ford-Cosworth

28

" 

Austria

2° 

M19C

Ford-Cosworth

29

" 

Italia

3° 

M19C

Ford-Cosworth

30

" 

Canada

3° 

M19C

Ford-Cosworth

31

" 

USA

3° 

M19C

Ford-Cosworth

32

1973 

Argentina

5° 

M19C

Ford-Cosworth

33

" 

Brasile

3° 

M19C

Ford-Cosworth

34

" 

Sudafrica

5° 

M23

Ford-Cosworth

35

" 

Spagna

6° 

M23

Ford-Cosworth

36

" 

Monaco

6° 

M23

Ford-Cosworth

37

" 

Svezia

1° 

M23

Ford-Cosworth

38

" 

Gran Bretagna

3° 

M23

Ford-Cosworth

39

" 

USA

4° 

M23

Ford-Cosworth

40

1974 

Argentina

1° 

M23

Ford-Cosworth

41

" 

Spagna

6° 

M23

Ford-Cosworth

42

" 

Belgio

6° 

M23

Ford-Cosworth

43

" 

Francia

6° 

M23

Ford-Cosworth

44

" 

Austria

2° 

M23

Ford-Cosworth

45

" 

Italia

6° 

M23

Ford-Cosworth

46

" 

Canada

6° 

M23

Ford-Cosworth

Con la McLaren ha conquistato 174 punti.

Ha corso in McLaren dal 1968 al 1974.

  

Tutti i piazzamenti, Pole, GPV, Non via, NQ, SQ