2.224.310 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |
Tutto McLaren - Formula 1 - Piazzamenti

Piazzamenti

Pilota: Vittorie | Pole Position | Giro Più Veloce | Hat Tricks | Squalifiche | Vittoria dalla Pole | Non Qualificato | Non via | Forfait

Team: Doppietta | Scala Reale | Prima fila

Classifiche: Piloti | Telai | Motori

Piloti 
GP 
Modelli 

Motori 

  

Fernando Dìaz Alonso

Spagnolo, nato ad Oviedo il 29 luglio 1981. Debutta in Formula 1 il 4 marzo 2001 in occasione del GP d'Australia (Melbourne), al volante di una Minardi-European PS01 (12°). La sua prima stagione nel Circus si rivela promettente a fronte di un mezzo non eccelso e, per tale ragione, viene ingaggiato dalla Renault, prima in qualità di collaudatore e, a partire dal 2003, come guida ufficiale a fianco di Jarno Trulli. L'asturiano ripaga subito la fiducia dei transalpini con due pole position e la sua prima vittoria iridata a Budapest. L'anno successivo le Ferrari si dimostrano imbattibili, lasciando le briciole agli avversari, dunque Fernando non va oltre quattro podi ed una sola partenza al palo. Tuttavia, il 2005, grazie ad una Renault finalmente al top, comincia benissimo, con tre successi nei primi quattro appuntamenti. Dopodiché, nonostante il ritorno arrembante di una McLaren a tratti imprendibile, lo spagnolo riesce a difendere il proprio vantaggio in classifica, conquistando il suo primo titolo mondiale e consentendo alla propria squadra di ottenere l'alloro nel Campionato Costruttori. Nel 2006 la monoposto francese si rivela nuovamente la più performante del lotto e, tra una grana e l'altra, legate al bannaggio del mass-damper e presunti favoritismi in favore della Ferrari e di Michael Schumacher, Alonso e la Renault fanno ancora “doppietta”. Il bicampione, però, per il 2007 decide di accasarsi alla McLaren, a fronte di un accordo in essere già da un anno, trovando al suo fianco la giovane promessa inglese Lewis Hamilton. E' proprio la rivalità con quest'ultimo, unita al rovente clima della “Spy Story” ed a dissapori interni, che non consentono a Fernando di trovare la giusta armonia all'interno del team e, per tale motivo, sebbene riesca ad aggiudicarsi quattro GP ed a contendersi l'iride sino all'ultimo grazie ad una vettura strepitosa, il ritorno alla Renault per il 2008 è inevitabile. Tuttavia, l'asturiano ritrova una monoposto totalmente agli antipodi rispetto a quella di due anni prima e, tra il 2008 ed il 2009, non riesce ad andare oltre a due vittorie ed una sola pole position. Per la stagione 2010, dunque, riceve la chiamata da parte della Ferrari, per riportare il titolo piloti a Maranello e dare inizio ad una nuova era in rosso dopo l'abbandono del Circus da parte di Kimi Raikkonen. Arrivato all'ultima gara in testa al campionato, Alonso brucia il proprio vantaggio sull'inseguitore Sebastian Vettel (Red Bull), che trionfa. Nel 2011 la sua Ferrari si rivela fortemente al di sotto delle aspettative e lo spagnolo chiude 4° in campionato con una sola vittoria all'attivo. Nel 2012 lotta con Vettel per il Mondiale fino all'ultimo GP, ottiene 3 vittorie. Nel 2013 arriva secondo dietro Vettel vincendo 2 GP, nel 2014 sesto. Nel 2015 torna alla McLaren Honda e si classifica diciassettesimo; nel 2016 si classifica decimo; nel 2017 si classifica quindicesimo. Partecipa alla 500 miglia di Indianapolis con il team McLaren-Honda-Andretti. Nel 2018 vince la 24 ore di Le Mans insieme a Buemi e Nakajima su una Toyota. Ad agosto 2018 annuncia l'usita dalla F.1.

 
#

ANNO

GP PIAZZAMENTI VETTURA MOTORE

1

2007 

Australia

2° 

MP4-22

Mercedes

2

" 

Malesia

1° 

MP4-22

Mercedes

3

" 

Bahrain

5° 

MP4-22

Mercedes

4

" 

Spagna

3° 

MP4-22

Mercedes

5

" 

Monaco

1° 

MP4-22

Mercedes

6

" 

Canada

7° 

MP4-22

Mercedes

7

" 

USA

2° 

MP4-22

Mercedes

8

" 

Francia

7° 

MP4-22

Mercedes

9

" 

Gran Bretagna

2° 

MP4-22

Mercedes

10

" 

Europa

1° 

MP4-22

Mercedes

11

" 

Ungheria

4° 

MP4-22

Mercedes

12

" 

Turchia

3° 

MP4-22

Mercedes

13

" 

Italia

1° 

MP4-22

Mercedes

14

" 

Belgio

3° 

MP4-22

Mercedes

15

" 

Cina

2° 

MP4-22

Mercedes

16

" 

Brasile

3° 

MP4-22

Mercedes

17

2015 

Gran Bretagna

10° 

MP4-30

Honda

18

" 

Ungheria

5° 

MP4-30

Honda

19

2016 

Russia

6° 

MP4-31

Honda

20

" 

Monaco

5° 

MP4-31

Honda

21

" 

Ungheria

7° 

MP4-31

Honda

22

" 

Belgio

7° 

MP4-31

Honda

23

" 

Singapore

7° 

MP4-31

Honda

24

" 

Malesia

7° 

MP4-31

Honda

25

" 

USA

5° 

MP4-31

Honda

26

" 

Brasile

10° 

MP4-31

Honda

27

" 

Abu Dhabi

10° 

MP4-31

Honda

28

2017 

Azerbaijan

9° 

MCL32

Honda

29

" 

Ungheria

6° 

MCL32

Honda

30

" 

Messico

10° 

MCL32

Honda

31

" 

Brasile

8° 

MCL32

Honda

32

" 

Abu Dhabi

9° 

MCL32

Honda

33

2018 

Australia

5° 

MCL33

Renault

34

" 

Bahrain

7° 

MCL33

Renault

35

" 

Cina

7° 

MCL33

Renault

36

" 

Azerbaijan

7° 

MCL33

Renault

37

" 

Spagna

8° 

MCL33

Renault

38

" 

Austria

8° 

MCL33

Renault

39

" 

Gran Bretagna

8° 

MCL33

Renault

40

" 

Ungheria

8° 

MCL33

Renault

41

" 

Singapore

7° 

MCL33

Renault

Con la McLaren ha conquistato 241 punti.

Ha corso in McLaren dal 2007 al 2018.

  

Tutti i piazzamenti, Pole, GPV, Non via, NQ, SQ