2.025.878 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |

TAG-Porsche TTE PO1

1983

by Hans Metzger

Il TAG-Porsche era un motore voluto dalla McLaren, finanziato dalla TAG Turbo Engines ($ 500.000) e progettato e fabbricato dalla Porsche con la tecnologia più aggiornata.

Fu Barnard a  proporre le caratteristiche di base del motore che progettò Hans Metzger (Porsche): le dimensioni esterne, il blocco motore in lega di alluminio e magnesio, 6 cilindri con V minore di 90°, le pompe e gli accessori del motore nella parte anteriore per far spazio ai tubi di scappamento deviati verso l'alto per ottenere il miglior effetto suolo possibile.

Questo motore, Porsche Type 2623, fu testato al banco il 18 dicembre 1982. Prima di essere montato su una monoposto, fu testato sulla vettura stradale Porsche 930, appositamente modificata.


1983

TAG-Porsche TTE PO1, 1499 cc, 150 kg, V6 di 80° con due turbo KKK che sprigionava 780 / 800 CV a 11.400 giri/min. Il motore era gestito elettronicamente da un sistema Bosch Motronic MS3.

Vedi MP4/1D, MP4/1E


1984

810 / 860 CV a 11.600 / 11.800 giri/min.

Vedi MP4/2


1985

850 / 930 CV a 11.800 / 12.000 giri/min con un doppio turbo simmetrico con la particolarità di poter funzionare anche singolarmente e la gestione elettronica era la Bosch-Motronic MP1.4.

Vedi MP4/2B


1986

2 turbo KKK di nuovo tipo che sviluppavano 900 / 980 CV a 12.000 / 12.100 giri/min.

Vedi MP4/2C


1987

Pressione del turbo passata per regolamento a 4 bar tramite valvola pop-off. In questa configurazione il motore sviluppava 950 / 1050 CV a 12.300 giri/min.

Vedi MP4/3


Questo motore fu anche convertito per essere montato su una serie di elicotteri.

Per il Mondiale di F.1 del 1991, la Footwork (Arrows) aveva l'esclusiva di un motore Porsche. Quest'ultima, essendo in forte crisi finanziaria, realizzo un 12 cilindri siglato 3512 accoppiando due monoblocchi TAG-Porsche TTE PO1. Il propulsore era caratterizzato da una parete di distribuzione interna, a metà bancata; il tutto risultò pesante, ingombrante e poco potente, per questo fu sostituito dalla Footwork a metà stagione.

 

< Motori >