2.040.971 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | SocietÓ | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |

M19A

1971

by Bellamy

Telaio Pi¨ larga delle altre monoposto in particolar modo al fianco dell'abitacolo. Il suo passo era di 2.54 m, sufficiente per ospitare il serbatoio tra abitacolo e motore. Il telaio fu costruito da Dan Beresford e Wybrott nelle loro officine, era costituito da traverse d'acciaio e pannelli di alluminio NS4. La scelta dell'acciaio fu dettata dai nuovi regolamenti che imponevano una maggiore resistenza in caso di incidente.
Aerodinamica La carrozzeria in fibra di vetro fu realizzata da Specialised Moulding.
Sospensioni Le sospensioni prevedevano molle ed ammortizzatori Koni interni, gli attacchi al telaio erano in basso e dei bilancieri in alto. I bilancieri in acciaio, collegati ai bracci delle sospensioni, rendevano la compressione degli ammortizzatori progressiva ed adattabile alle esigenze dei circuiti.
Motore Ford-Cosworth DFV S11 bullonato in modo classico ed era sviluppato da Nicholson, motorista McLaren e sviluppava 440 CV a 10.800 giri/min.
Cambio Hewland FG 400, manuale a 5 rapporti.
Pneumatici Good Year e Firestone

 

  M19 >