2.205.581 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |
Tutto McLaren - Formula 1 - Cronaca Gran Premi 2012

Classifica

 Piazzamenti

     

Australia  Malesia  Cina  Bahrain  Spagna  Monaco  Canada  Europa  Gran Bretagna  Germania  Ungheria  Belgio  Italia  Singapore  Giappone  Corea  India  Abu Dhabi  USA  Brasile 

Australia
18/03/2012 - Melbourne

Nelle prove libere di venerdì Button ottiene il primo e quindicesimo tempo mentre Hamilton in tutte e due le sessioni lo segue di una posizione; nelle libere di sabato Hamilton ed il compagno ottengono il primo e quarto tempo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un nono e terzo tempo per ottenere la Pole nella Q3; Button ottiene un undicesimo e quarto tempo nella Q1 e Q2 ed un secondo tempo nella Q3.

Al via Hamilton viene passato dal compagno e rimangono in queste posizioni fino al sedicesimo giro quando Button cambia le gomme e ritorna in pista alle spalle del compagno. Al giro successivo Hamilton rientra ai box e quando esce si ritrova quarto mentre il compagno si riprende la testa della corsa. Hamilton in quattro giri si riprende la seconda posizione. Nel corso del trentaseiesimo giro Button effettua il secondo cambio gomme lasciando per un solo giro la prima posizione che conserva fino alla fine così come il giro più veloce. Hamilton rientra ai box per il cambio gomme ed esce quarto. Al giro successivo, mentre entra in pista la Safety Car che congela la corsa per cinque giri, Hamilton avanza di una posizione, finendo il GP sul gradino più basso del podio.


Malesia
25/03/2012 - Kuala Lumpur

Nelle prove libere di venerdì Hamilton domina ambedue le sessioni mentre Button ottiene un nono e terzo tempo; nelle libere di sabato Button ed il compagno ottengono il sesto e nono tempo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un sesto e quinto tempo per ottenere la Pole nella Q3; Button ottiene un terzo e secondo tempo nella Q1 e Q2 ed un secondo tempo nella Q3.

La corsa inizia con una leggera pioggia tanto da partire con le gomme intermedie. Hamilton e Button conservano la testa della corsa fino al quarto giro quando Button rientra per montare le gomme da pioggia intensa e retrocedere al sesto posto; Hamilton al giro successivo rientra ai box ma non perde la prima posizione; dopo un giro Button ritorna in seconda posizione alle spalle del compagno. Al settimo giro, per l’intensa pioggia, entra in pista la Safety Car che congela la corsa ma dopo due giri viene esposta la bandiera rossa che ferma la gara; dopo cinquantacinque minuti la corsa riprende dietro la Safety Car che lascia la pista dopo sei giri. Nell’ultimo giro della Safety Car, Button rientra ai box per montare le gomme intermedie ed esce sedicesimo, al giro successivo Hamilton rientra ed esce sesto. Al quindicesimo giro Button urta Karthikeyan, danneggia l’alettone anteriore ed è costretto a rientrare per sostituirlo, riprendendo la pista in ventunesima posizione; Hamilton nel frattempo rimonta fino alla terza posizione. Al ventiquattresimo giro Button ritorna ai box per la quarta volta per cambiare le gomme, per poi ritornarci l’ultima volta al trentanovesimo giro; dal sedicesimo posto risale due posizioni e taglia il traguardo quattordicesimo. Hamilton al quarantunesimo giro effettua il terzo pit stop, monta gomme da asciutto e conserva la terza posizione nella quale conclude il GP.


Cina
15/04/2012 - Shanghai

GP della Cina

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene un primo e secondo tempo mentre Button ottiene un ottavo e sesto tempo; nelle libere di sabato Hamilton precede il compagno in testa alla classifica dei tempi. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un decimo e sesto tempo per ottenere il secondo posto nella Q3; Button ottiene due noni tempi nella Q1 e Q2 ed un sesto tempo nella Q3. Hamilton sostituisce il cambio e viene retrocesso di cinque posizione mentre Button ne guadagna una.

Al via sia Button che Hamilton guadagnano due posizioni. Dopo dieci giri, prima Hamilton e poi Button effettuano il primo cambio gomme ed escono dodicesimo e settimo ma al diciottesimo giro Button già risale in seconda posizione ed il compagno alle sue spalle. Al ventiduesimo giro Hamilton effettua il secondo cambio gomme ed esce tredicesimo; Button, dopo due giri effettua il cambio gomme e ritorna in pista nono. Prima dell’ultimo pit stop, Hamilton risale fino al terzo posto per ritornare in competizione decimo. Button, risalito fino al comando della corsa, al trentanovesimo giro effettua il terzo pit stop ed esce quinto. Nei diciassette giri finali Button ed il compagno risalgono fino al secondo e terzo posto.


Bahrain
22/04/2012 - Sakhir

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene un primo e quarto tempo mentre Button ottiene un quinto e sesto tempo; nelle libere di sabato Hamilton ottiene il quarto tempo ed il compagno il sesto. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un sedicesimo e primo tempo per ottenere il secondo posto nella Q3; Button ottiene un quindicesimo e sesto tempo nella Q1 e Q2 ed un quarto tempo nella Q3.

Al via Hamilton conserva la seconda posizione mentre Button ne perde due. All’ottavo giro Button effettua il primo cambio gomme e si ritrova sedicesimo; al giro successivo Hamilton rientra ed ha un problema con il dado della gomma posteriore sinistra, perde qualche secondo in più e si ritrova undicesimo. Al quindicesimo giro Button è risalito fino al quinto posto, al ventiduesimo effettua la seconda sosta ai box ed esce undicesimo; Hamilton risale fino alla quinta posizione per poi effettuare il pit stop al ventitreesimo giro, ha gli stessi problemi alla ruota ed esce tredicesimo. Hamilton risale fino alla nona posizione, al trentaseiesimo giro effettua il terzo pit stop ed esce quattordicesimo; Button risale fino alla quinta posizione, al trentasettesimo giro effettua il terzo cambio gomme e si ritrova ottavo. Nell’ultimo stint di gara Button ed il compagno risalgono alla settima e nona posizione ma, a cinque giri dalla fine della gara, Button fora e ritorna ai box per la sostituzione ed Hamilton guadagna una posizione. A tre giri dalla bandiera a scacchi Button, per problemi agli scarichi ed al differenziale, conclude la sua corsa ai box.


Spagna
13/05/2012 - Barcellona

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene un ottavo e quarto tempo mentre Button ottiene un quarto e primo tempo; nelle libere di sabato Hamilton ottiene il sedicesimo tempo ed il compagno l’ottavo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un primo e secondo tempo per ottenere la Pole nella Q3 ma, avendo poca benzina, non ritorna in parco chiuso; Button ottiene un ottavo ed undicesimo tempo nella Q1 e Q2.

Al termine delle qualifiche i commissari sportivi tolgono la pole ad Hamilton, relegandolo in ultima posizione, perché è venuto meno all’obbligo di terminare una prova con un quantitativo minimo di carburante per effettuare le verifiche tecniche.

Al via Hamilton guadagna quattro posizioni mentre Button ne sorpassa due. Al nono giro Button, risalito in settima posizione, effettua il primo cambio gomme e ritorna in pista quindicesimo. Hamilton all’undicesimo giro è risalito al quarto posto e dopo tre giri effettua il primo pit stop, ritornando in gara quattordicesimo. Button risale fino alla sesta posizione ed al venticinquesimo giro effettua il secondo pit stop per ritornare in gara in decima posizione. Hamilton, con una strategia basata sui due cambi gomme, risale fino alla quinta posizione poi, al trentacinquesimo giro effettua il cambio gomme ed esce quattordicesimo. Dopo tre giri Button, settimo, effettua l’ultimo cambio gomme ed esce quattordicesimo. Button risale fino all’ottava posizione ma a nove giri dalla fine della gara cede una posizione a Vettel; Hamilton risale fino alla settima posizione e, con le gomme al limite dell’usura, a cinque giri dalla bandiera a scacchi anche lui deve cedere la posizione a Vettel.


Monaco
27/05/2012 - Montecarlo

Nelle prove libere di giovedì Hamilton ottiene un quarto ed undicesimo tempo mentre Button ottiene un ottavo e primo tempo; nelle libere di sabato Button ed il compagno ottengono il sesto e settimo tempo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un tredicesimo e settimo tempo per ottenere la quarta posizione nella Q3 ma per la squalifica di Schumacher avanza di una posizione; Button ottiene un sedicesimo e tredicesimo tempo nella Q1 e Q2.

Al via Hamilton guadagna una posizione e Button ne perde una ma dopo il via la Safety Car congela la corsa per tre giri a causa di incidenti. Hamilton al ventisettesimo giro risale al secondo posto, dopo due giri effettua il pit stop ed esce sesto; dopo altri due giri si ritrova in quinta posizione che conserva fino alla bandiera a scacchi. Button risale fino all’ottava posizione, al trentottesimo giro effettua il pit stop e ritorna sulle strade del Principato in quattordicesima posizione. A quindici giri dalla fine della corsa comincia a piovere e Button dopo cinque giri, nel tentativo di passare Kovalainen, sbatte contro il muretto.


Canada
10/06/2012 - Gilles Villeneuve

Nelle prove libere di venerdì Hamilton sta sempre davanti nella classifica dei tempi mentre Button ottiene un decimo e nono tempo; nelle libere di sabato Hamilton ed il compagno ottengono il terzo e quindicesimo tempo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie due terzi tempi per ottenere la seconda posizione nella Q3; Button ottiene un secondo e decimo tempo nella Q1 e Q2 per qualificarsi decimo.

Al via i due piloti della McLaren conservano le rispettive posizioni. Button dopo tredici giri risale fino al settimo posto per poi effettuare il primo pit stop e ritornare in gara diciottesimo. Dopo due giri Hamilton, al comando della corsa, ritorna ai box per il cambio gomme ed esce quarto ma, dopo tre giri è nuovamente al comando della gara. Button risale in quattordicesima posizione, al trentatreesimo giro effettua la seconda sosta ed esce diciassettesimo. Hamilton al cinquantesimo giro effettua il secondo cambio gomme ed esce terzo dietro a Vettel ed Alonso. Button effettua l’ultimo pit stop a diciannove giri dalla fine e rimane fino alla bandiera a scacchi in sedicesima posizione. A nove giri dalla fine il pilota della Red Bull effettua il pit stop ed Hamilton è secondo, due giri dopo Alonso è in crisi con le gomme ed il pilota della McLaren va a vincere il GP.


Europa
24/06/2012 - Valencia

Nelle prove libere di venerdì Button ottiene un quarto e dodicesimo tempo mentre Hamilton un ottavo e quattordicesimo tempo; nelle libere di sabato Button ed il compagno ottengono il primo e l’ottavo tempo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un quinto ed un ottavo tempo per ottenere la seconda posizione nella Q3; Button ottiene un tredicesimo e sesto tempo nella Q1 e Q2 per qualificarsi nono.

Al via Hamilton conserva la seconda posizione mentre Button ne perde tre. Al decimo giro Hamilton viene passato da Grosjean ed al giro successivo Button, risalito di una sola posizione, effettua il primo cambio gomme ed esce diciannovesimo. Al tredicesimo giro Hamilton ritorna ai box per il cambio gomme ed esce nono per rimontare fino alla terza posizione. Il compagno risale fino alla nona quando rientra per il secondo pit stop ed esce quindicesimo. Nel frattempo entra in pista la safety car, Hamilton effettua il secondo pit stop e perde dei secondi con la ruota anteriore sinistra. Dopo sei giri la gara riprende con Hamilton al sesto posto e nell’ultimo stint di gara Hamilton risale fino al secondo posto ma, a tre giri dalla bandiera a scacchi, le sue gomme sono degradate e lascia il secondo posto a Raikkonen; al giro successivo anche Maldonado tenta il sorpasso ma entrano in contatto ed il pilota della McLaren è fuori gioco. Button risale fino all’ottava posizione per perderne due a quindici giri dalla fine per poi recuperarle con i ritiri del finale.


Gran Bretagna
08/07/2012 - Silverstone

Nelle prove libere di venerdì, bagnate, Hamilton ottiene un terzo e primo tempo mentre Button un diciassettesimo e sesto tempo; nelle libere di sabato, asciutte, Button ed il compagno ottengono il secondo e sesto tempo. Nelle qualifiche, bagnate, Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un quattordici ed un primo tempo per ottenere l’ottava posizione nella Q3; Button ottiene un diciottesimo tempo nella Q1 per partire sedicesimo per le penalità di altri due piloti.

Al via Hamilton conserva l’ottava posizione e Button ne guadagna tre. Dall’undicesimo al sedicesimo giro, per i cambi gomme, Hamilton si ritrova in testa alla corsa mentre Button, risalito fino al settimo posto, al sedicesimo giro effettua il primo pit stop e ritorna in pista tredicesimo. Hamilton, al ventunesimo giro, effettua il primo pit stop ed esce settimo; dopo sette giri ricambia le gomme per affrontare l’ultimo stint di gara. Button, risalito fino al nono posto, al trentunesimo giro ricambia le gomme ed esce quattordicesimo. Nel finale Button guadagna la decima posizione ed il compagno la settima ma, a sei giri dalla fine della gara viene passato da Schumacher.


Germania
22/07/2012 - Hockenheim

Nelle prove libere di venerdì, bagnate, Hamilton ottiene un secondo e diciannovesimo tempo mentre Button un primo e ottavo tempo; nelle libere di sabato, asciutte, Hamilton ottiene il secondo tempo ed il compagno l’ultimo. Nelle qualifiche, asciutte solo nella Q1, Button ottiene nelle due fasi eliminatorie un quattordicesimo ed un quinto tempo per ottenere la settima posizione nella Q3; Hamilton ottiene un sesto e primo tempo nella Q1 e Q2 per poi ottenere un ottavo tempo nella Q3. Per la penalità di Webber i piloti della McLaren avanzano di una posizione in griglia.

Al via Button guadagna una posizione ed Hamilton ne perde una. Al secondo giro Hamilton fora ed al terzo giro rientra ai box per sostituire le gomme uscendo ventiduesimo. All’ottavo giro Button passa Hulkenberg, dopo tre giri passa Schumacher e si porta in terza posizione. Al diciannovesimo giro Button effettua il primo pit stop e ritorna in pista quarto per ritornare terzo dopo tre giri. Al trentunesimo giro Hamilton, diciottesimo, effettua il secondo pit stop e dopo tre giri si sdoppia da Vettel. Al quarantesimo giro Button effettua il secondo pit stop, in anticipo rispetto ad Alonso e Vettel, ed esce al secondo posto. Al quarantasettesimo giro Hamilton effettua il terzo pit stop ed esce sedicesimo ma, a dodici giri dalla fine della gara si ritira definitivamente ai box per la rottura del differenziale. A due giri dalla bandiera a scacchi Vettel passa Button andando con le quattro ruote fuori dalla pista.

A fine gara i Commissari Sportivi penalizzano Vettel per la manovra su Button e restituiscono a Button la seconda posizione.


Ungheria
29/07/2012 - Hungaroring

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene due migliori tempi mentre Button un secondo e sesto tempo; nelle libere di sabato Hamilton ottiene il secondo tempo ed il compagno il decimo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie sempre il miglior tempo per qualificarsi in Pole nella Q3; Button ottiene un terzo e settimo tempo nella Q1 e Q2 per poi ottenere un quarto tempo nella Q3.

Dopo un giro di riscaldamento in più, al via Hamilton conserva la prima posizione e Button ne guadagna una. Al quindicesimo giro Button effettua il primo cambio gomme ed esce decimo per rimontare fino alla terza posizione dopo sei giri. Al diciottesimo giro rientra Hamilton che scivola in quarta posizione ma, dopo tre giri è nuovamente al comando della corsa. Al trentaquattresimo giro Button effettua la seconda sosta ed esce ottavo. Al quarantesimo giro rientra Hamilton che ritorna in gara secondo; al quarantaseiesimo giro si riprende la prima posizione che conserva fino alla fine anche se nel finale deve contenere l’attacco di Raikkonen. Button, risalito fino al quinto posto, al quarantacinquesimo giro effettua l’ultimo cambio gomme che, per un piccolo problema ad una gomma, gli fa perdere qualche secondo in più e lo colloca al settimo posto ma, a quattordici giri dalla fine della corsa, risale di una posizione e finisce la gara al sesto posto.


Belgio
02/09/2012 - Spa-Francorchamps

Nelle prove libere di venerdì, bagnate, Hamilton ottiene un quindicesimo e quattordicesimo tempo mentre Button due sedicesimi tempi; nelle libere di sabato Button ottiene il quinto tempo ed il compagno il dodicesimo. Nelle qualifiche Button ottiene nelle due fasi eliminatorie un secondo e un primo tempo per qualificarsi in Pole nella Q3; Hamilton ottiene un ottavo ed un quinto tempo nella Q1 e Q2 per poi conquistare l’ottavo posto nella Q3. Per la penalità di Rosberg Hamilton guadagna una posizione.

Al via l’incidente innescato da Grosjean, che coinvolge Hamilton, Perez ed Alonso, fa terminare dopo soli duecento metri il GP al pilota della McLaren. Entra in pista la Safety Car per quattro giri e Button conserva la testa della corsa. Al ventesimo giro Button effettua l’unico cambio gomme e, conservando la prima posizione, viene proiettato verso la vittoria.


Italia
09/09/2012 - Monza

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene un sesto ed un primo tempo mentre Button due secondi tempi; nelle libere di sabato Hamilton ottiene il miglior tempo ed il compagno il sesto. Nelle qualifiche Button ottiene nelle due fasi eliminatorie un terzo ed un secondo tempo per qualificarsi al secondo posto; Hamilton ottiene un secondo ed un quarto tempo nella Q1 e Q2 per poi conquistare la Pole nella Q3.

Al via Hamilton conserva la prima posizione mentre Button viene passato da Massa. Al diciannovesimo giro Massa cambia le gomme e Button avanza di una posizione; dopo tre giri il pilota della McLaren rientra ai box e ritorna in gara al terzo posto. Nello stesso giro Hamilton effettua il cambio gomme ed esce secondo ma, al ventinovesimo passaggio si ritrova primo, posizione che conserva fino alla bandiera a scacchi. Al trentesimo giro Button è secondo ma dopo due giri rimane a bordo pista per un problema di pescaggio della benzina.


Singapore
23/09/2012 - Marina Bay

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene un secondo ed un quinto tempo mentre Button un terzo ed un secondo tempo; nelle libere di sabato Hamilton ottiene il secondo miglior tempo ed il compagno il dodicesimo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un quinto ed un primo tempo per qualificarsi in Pole; Button ottiene un nono ed un settimo tempo nella Q1 e Q2 per poi conquistare la quarta posizione nella Q3.

Al via Hamilton conserva la posizione e Button ne guadagna una. Al dodicesimo giro Hamilton cambia le gomme e torna in pista quarto; dopo due giri Button, risalito fino al primo posto, rientra per il pit stop ed esce terzo mentre il compagno si riprende la testa della corsa. Al ventitreesimo giro Hamilton perde l’uso del terzo rapporto del cambio ed è costretto al ritiro. Al trentatreesimo giro entra in pista la Safety Car e ci resta per cinque giri; Button, risalito di una posizione, effettua il secondo cambio gomme che non gli fa perde la posizione; alla ripartenza Button riesce ad evitare di tamponare Vettel che prima accelera e poi frena bruscamente per prendere spazio dalla Safety Car. Dopo un giro entra nuovamente in pista la Safety Car che congela la gara per quattro giri e Button conserva la seconda posizione fino alla bandiera a scacchi.

Per l'episodio tra Vettel e Button la gara resta sub judice fino a quanto il Collegio dei Commissari Sportivi scagiona Vettel.


Giappone
07/10/2012 - Suzuka

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene due secondi tempi mentre Button un primo ed un settimo tempo; nelle libere di sabato Button ottiene l’ottavo tempo ed il compagno il tredicesimo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un quattordicesimo ed un ottavo tempo per qualificarsi in nona posizione; Button ottiene un quindicesimo ed un secondo tempo nella Q1 e Q2 per poi conquistare la terza posizione nella Q3. Button per la sostituzione del cambio perde 5 posizioni sulla griglia di partenza.

Al via Button guadagna cinque posizioni ed il compagno due. Per gli incidenti alla prima curva entra in pista la Safety Car per due giri, alla ripartenza Hamilton è sesto ma al sesto giro viene passato da Perez. Al tredicesimo giro Button effettua la prima sosta ai box ed esce ottavo; dopo tre giri rientra Hamilton e dal terzo posto riesce sesto mentre il compagno è risalito fino al quarto posto. Al trentunesimo giro Hamilton, risalito di una posizione, cambia le gomme e ritorna in pista settimo ma in tre giri si riprende la quinta posizione che conserva fino alla fine della gara. Button al trentacinquesimo effettua il secondo pit stop ed esce quarto, ha dei problemi con i sensori del cambio che generano un falso allarme ma riesce a finire la gara in quarta posizione.


Corea
14/10/2012 - Korean Auto Valley

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene un primo ed un ottavo tempo mentre Button un decimo ed un quarto tempo; nelle libere di sabato Hamilton ottiene il secondo tempo ed il compagno il terzo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un diciassettesimo ed un terzo tempo per qualificarsi in terza posizione; Button ottiene un terzo tempo nella Q1 e l’undicesimo tempo nella Q2 quindi non entra nella top ten.

Al via Hamilton viene passato da Alonso; Button, dopo poche curve, vie colpito sulla ruota anteriore destra da Kobayashi che gli fa terminare la gara. Al tredicesimo giro Hamilton effettua la prima sosta ai box ed esce settimo, dopo due giri passa Perez e si porta in quarta posizione. Al ventunesimo giro Hamilton, in crisi con l’assetto e le gomme, viene passato da Massa e dopo altri tre giri battaglia con Raikkonen. Al ventiseiesimo giro il pilota della McLaren effettua il secondo pit stop ed esce ottavo; risale fino alla sesta posizione per poi perderne una da Hulkenberg. A quattordici giri dalla fine della gara Hamilton effettua il terzo cambio gomme ed esce decimo, posizione che conserva fino alla bandiera a scacchi.


India
28/10/2012 - New Delhi

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene un quarto ed un settimo tempo mentre Button un secondo ed un ottavo tempo; nelle libere di sabato Button ottiene il secondo tempo ed il compagno il quarto. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie due quarti tempi per qualificarsi in terza posizione; Button ottiene un quinto ed un secondo tempo nella Q1 e Q2 per poi qualificarsi alle spalle di Hamilton.

Al via Button passa Hamilton e quest’ultimo viene passato anche da Alonso. Al quarto giro Button viene passato da Alonso e dopo due giri anche dal compagno. Al venticinquesimo giro Button effettua il cambio gomme ed esce nono per poi rimontare nel corso di quattro giri fino alla sesta posizione. Hamilton, risalito nel corso dei pit stop fino alla seconda posizione, al trentaduesimo giro effettua il cambio gomme e la sostituzione del volante, ed esce quarto, posizione che conserva fino alla fine della gara. Al trentasettesimo giro Button sale al quinto posto durante il pit stop di Grosjean.


Abu Dhabi
04/11/2012 - Yas Marina

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene un primo ed un secondo tempo mentre Button un secondo ed un terzo tempo; nelle libere di sabato Hamilton ottiene il primo tempo ed il compagno il secondo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie sempre il miglio tempo per qualificarsi in pole position; Button ottiene un decimo ed un nono tempo nella Q1 e Q2 per poi qualificarsi sesto. L'indietreggiamento di Vettel in griglia fa guadagnare una posizione a Button.

Al via Hamilton conserva la testa della corsa mentre Alonso riesce a passare anche Button. Dall'ottavo al quattordicesimo giro la corsa viene congelata dalla Safety Car e dopo cinque giri Hamilton conclude la corsa per mancanza di pressione nel sistema di alimentazione. Al ventinovesimo giro Button, risalito fino alla seconda posizione, effettua il pit stop ed esce sesto. Dopo dieci giri entra nuovamente in pista la Safety Car per altri cinque giri e Button risale fino al terzo posto ma, a quattro giri dalla fine della gara, viene passato da Vettel.


USA
18/11/2012 - Austin

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene un secondo ed un quarto tempo mentre Button un quarto ed un quinto tempo; nelle libere di sabato Hamilton ottiene il secondo tempo ed il compagno il decimo. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un secondo ed un quarto tempo per qualificarsi in seconda posizione; Button ottiene un diciassettesimo tempo nella Q1 e, per problemi all'acceleratore, un dodicesimo tempo nella Q2.

Al via Hamilton, che parte dal lato sporco della pista, viene passato da Webber mentre Button perde tre posizioni. Al quarto giro Hamilton passa Webber e si lancia all'inseguimento di Vettel. Button, che parte con le gomme dure, comincia a rimontare con una serie di sorpassi ai danni di Grosjean, Schumacher e Alonso fino a che, al ventottesimo giro è in terza posizione. Al ventunesimo giro Hamilton effettua il primo pit stop ed esce terzo ma dopo tre giri, con il sorpasso a Raikkonen, è nuovamente secondo. A ventuno giri dalla fine della gara Button effettua il cambio gomme ed esce in settima posizione, passa Grosjean e Raikkonen e conclude la gara al quinto posto. Hamilton a quindici giri dalla bandiera a scacchi passa Vettel e va a vincere il Gran Premio.


Brasile
25/11/2012 - Interlagos

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene sempre il miglior tempo mentre Button un quarto ed un ottavo tempo; nelle libere di sabato Button ottiene il primo tempo ed il compagno il quarto. Nelle qualifiche Hamilton ottiene nelle due fasi eliminatorie un primo ed un secondo tempo per qualificarsi in prima posizione; Button ottiene un terzo tempo nella Q1 e un secondo tempo nella Q2 per qualificarsi dietro al compagno.

La pista è umida e cade una leggera pioggia ma tutti partono con le gomme da asciutto. Al via i due piloti della McLaren conservano le posizioni e dopo sei giri, per tre volte, si scambiano le posizioni. All'undicesimo giro la pioggia diventa più insistente ed Hamilton rientra ai box per montare le gomme da bagnato intermedie ed esce al quarto posto per scalare una posizione al giro successivo. Al diciannovesimo giro Hulkenberg passa Button che, dopo quattro giri, quando entra in pista la Safety Car, rientra ai box e rimonta gomme da asciutto, conservando la seconda posizione. Al trentunesimo giro, due giri dopo la ripresa della corsa, Hamilton passa Button e si lancia all'inseguimento di Hulkenberg. Al quarantottesimo passaggio Hamilton ha la meglio su Hulkenberg e si porta al comando della corsa. A diciassette giri dalla fine della corsa il pilota della Force India tenta di superare Hamilton, perde aderenza nella curva e danneggia la sospensione della McLaren costringendo Hamilton al ritiro. Da questo incidente ne approfitta Button che si porta al comando che conserva fino alla bandiera a scacchi nonostante il cambio gomme a quattordici giri dalla fine della corsa e la Safety Car del penultimo giro.


 

|< < Cronaca > >|