2.082.544 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |
Tutto McLaren - Formula 1 - Cronaca Gran Premi 2010

Classifica

 Piazzamenti

     

Bahrain  Australia  Malesia  Cina  Spagna  Monaco  Turchia  Canada  Europa  Gran Bretagna  Germania  Ungheria  Belgio  Italia  Singapore  Giappone  Corea  Brasile  Abu Dhabi 

Bahrain
14/03/2010 - Sakhir

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene il sesto ed il secondo tempo mentre Button il quinto ed il quarto; nelle libere di sabato Button è settimo ed il compagno è dodicesimo perché ha avuto qualche problema ai freni. Button passa le prime due fasi qualificatorie con un sesto e settimo tempo per poi qualificarsi ottavo; Hamilton ottiene un quarto, un quinto ed in fine si qualifica quarto.

Al via Button conserva la settima posizione mentre Hamilton ne perde una a favore di Rosberg. Al sedicesimo giro Hamilton effettua il primo cambio gomme ed esce nono; al giro successivo tocca al compagno che ritorna in gara nono. Al ventiduesimo passaggio, Button si ritrova settimo, posizione che si porta fino alla bandiera a scacchi; Hamilton invece è quarto. A dodici giri dalla fine della gara Hamilton passa Vettel, in difficoltà per uno scarico rotto, e sale sul gradino più basso del podio.


Australia
28/03/2010 - Melbourne

Nelle prove libere di venerdì Hamilton ottiene un settimo e miglior tempo mentre il compagno il terzo e secondo tempo; nelle libere di sabato Hamilton e Button sono sesto e settimo in classifica. Alle qualifiche, Button arriva al Q3 con un terzo e quarto tempo e si piazza quarto; Hamilton passa il Q1 con un terzo tempo ed ottiene un undicesimo tempo in Q2 che non gli permette di competere per i primi dieci posti in griglia.

Al via la pista è bagnata, Hamilton guadagna quattro posizioni mentre il compagno rimane coinvolto nell'incidente tra Alonso e Schumacher e perde due posizioni. Dopo sette giri la McLaren richiama i suoi piloti per montare gomme da asciutto; Button scivola in diciannovesima posizione; al giro successivo rientra Hamilton che ritorna in pista undicesimo. Dopo pochi giri ed i pit stop degli altri piloti, Button è secondo dietro Vettel ed Hamilton dopo il sorpasso a Barrichello è settimo. Al sedicesimo giro Hamilton passa Webber e Massa ma quest'ultimo si riprende la posizione; al ventiduesimo passaggio il pilota inglese, nel sorpasso a Massa, danneggia leggermente l'alettone anteriore ma riesce a proseguire. Dopo quattro giri Vettel va fuori pista e Button si ritrova al comando della gara che conserva fino alla bandiera a scacchi; Hamilton passa Rosberg. Al trentacinquesimo giro Hamilton effettua il secondo pit stop che lo fa scivolare in quinta posizione, con le gomme nuove inanella una serie di passaggi veloci e si porta alle spalle delle due Ferrari; al penultimo giro però, viene tamponato da Webber che lo seguiva, va fuori pista e perde una posizione.


Malesia
03/04/2010 - Kuala Lumpur

Nelle prove libere di venerdì Hamilton è sempre il più veloce del gruppo mentre il compagno ottiene un terzo e quarto tempo; nelle libere di sabato Hamilton è secondo ed il compagno è settimo. L'ora di qualifiche è caratterizzata dalla pista bagnata da intermittenti scrosci di pioggia, nel Q1 Button registra il tredicesimo tempo ma, uscendo fuori pista, si insabbia e non prende parte al Q2, si qualifica diciassettesimo; Hamilton nel Q1 non va oltre il ventesimo tempo.

Al via Button guadagna due posizioni ed Hamilton sette. Nel corso del secondo giro Alonso passa Button mentre il compagno nei primi cinque giri supera Buemi, Alguersuari e Kobayashi e si ritrova in decima posizione. Al sesto giro Hamilton e Petrov si scambiano due volte la nona e decima posizione poi, dopo due giri, il pilota della McLaren ha la meglio sul pilota della Renault ma sul rettilineo cambia due volte traiettoria che gli vale l'ammonizione con la bandiera bianco-nera. Al nono giro Button effettua il cambio gomme non perdendo posizioni. Per i ritiri di diversi piloti e per i pit stop, Hamilton risale la classifica fino al secondo posto quando, al trentesimo giro, ritorna ai box per cambiare le gomme ed esce settimo; con il pit stop di Alonso al trentaseiesimo giro Hamilton conquista la sesta posizione che conserva fino alla bandiera a scacchi. Button risale fino alla settima posizione per poi, al quarantesimo giro, essere superato da Massa; nel finale di gara Alonso sopraggiunge Button ed tenta l'attacco fino a quando il pilota della Ferrari, al terzultimo giro, rompe il motore.


Cina
18/04/2010 - Shanghai

Nelle prove libere di venerdì, nella prima sessione Button ed Hamilton ottengono il primo e terzo tempo mentre nella seconda ottengono gli stessi risultati ma a posizioni invertite; nelle libere di sabato Hamilton è secondo ed il compagno è quarto. Nelle prime due fasi eliminatorie delle qualifiche, Hamilton segna sempre il miglior tempo mentre Button un sesto ed un settimo tempo; nell'ultima manche, Button ed Hamilton conquistano la terza fila della griglia di partenza.

Al via i due piloti della McLaren conservano le rispettive posizioni. Dopo due giri entra in pista la Safety Car, Hamilton ne approfitta per montare le gomme intermedie e scivola al quattordicesimo posto mentre Button rimane in pista. Dopo tre giri la corsa riprende e smette di piovere, Hamilton ritorna ai box per cambiare le gomme e sorpassa Vettel in corsia di ingresso box, al termine dell'operazione i due percorrono la corsia box affiancati, manovra che verrà valutata dai commissari dopo il GP; Button si ritrova secondo, dietro Rosberg. Hamilton, undicesimo, sorpassa prima Webber, poi Vettel e Sutil e poi Schumacher e rimonta fino al quinto posto. Al ventunesimo giro ritorna a piovere, Button ed Hamilton ritornano ai box per cambiare le gomme, ritornano in pista primo e settimo poi, entra in scena ancora la Safety Car per altri quattro giri. Al ventisettesimo giro Hamilton passa Petrov e due giri dopo Kubica e si ritrova terzo. Al trentanovesimo, ultimo cambio gomme che non muta la posizione di Button ma che permette ad Hamilton di uscire davanti a Rosberg. Di Hamilton è il Giro Più Veloce della corsa.

A fine GP i Commissari di gara comminano a Vettel ed Hamilton solo un'ammonizione.


Spagna
09/05/2010 - Barcellona

Nelle prime prove libere di venerdì Hamilton e Button ottengono i due migliori tempi, nella seconda sessione Hamilton è quinto ed il compagno è nono; nelle libere del sabato Hamilton ottiene il terzo tempo e Button il quarto. Nelle qualifiche, Hamilton e Button superano la Q1 con un terzo e quarto tempo, la Q2 con gli stessi piazzamenti ma a ruoli invertiti e in Q3 si qualificano terzo e quinto.

Al via i due piloti della McLaren conservano le rispettive posizioni fino al diciassettesimo giro quando, prima Button ed al giro successivo Hamilton, effettuano il pit stop: Hamilton guadagna una posizione su Vettel e, Button ne perde una su Schumacher. Le posizioni dei due piloti di Woking rimangono immutate fino al penultimo giro quando il cedimento della ruota anteriore sinistra di Hamilton lo porta allo schianto contro le barriere. Button si classifica quinto ed Hamilton quattordicesimo con il giro più veloce della corsa.


Monaco
16/05/2010 - Montecarlo

Nelle libere di giovedì, Hamilton ottiene sempre il settimo tempo mentre Button un ottavo ed un nono tempo; nelle libere di sabato, Hamilton è quarto ed il compagno è decimo. Le prime due fasi eliminatorie delle qualifiche vengono superate da Hamilton con un dodicesimo ed un quarto tempo e da Button con due decimi tempi; negli ultimi dieci minuti, Hamilton si qualifica quinto ed il compagno ottavo.

Al via Hamilton conserva la quinta posizione mentre Button scivola all'undicesimo posto. Nel corso del primo giro entra in pista la Safety Car e dopo due giri la macchina di Button si ferma a bordo pista a causa del surriscaldamento del motore, dovuto alla dimenticanza del team che non aveva rimosso una protezione sul radiatore sinistro. Al diciassettesimo giro Hamilton effettua il cambio gomme ed esce quindicesimo ma dopo poco risale al settimo e poi al quinto posto, posizione nella quale arriverà alla bandiera a scacchi. Nel corso della gara entra in pista altre tre volte la Safety Car che di fatto non porta a cambiamenti nelle posizioni.


Turchia
30/05/2010 - Istanbul

Nelle prove libere del venerdì Hamilton segna un primo ed un quarto tempo, Button un secondo ed un miglior tempo; nelle libere di sabato Hamilton è terzo ed il compagno è ottavo. Le prime due eliminatorie vengono superate da Hamilton con un sesto e terzo tempo e da Button con un terzo e sesto; nel Q3 Hamilton si qualifica secondo e Button quarto.

Al via Hamilton perde una posizione su Schumacher e, Button ne perde una su Vettel ma, entrambi, nel corso del primo giro riescono a riprendersele. Al sedicesimo giro Hamilton effettua il cambio gomme e, per un leggero ritardo al box, ritorna in pista quarto, dietro alle Red Bull; al giro successivo Button effettua il pit stop ed esce alle spalle del compagno. Al quarantesimo giro i due della Red Bull si scontrano e perdono le prime due posizioni a vantaggio di Hamilton e Button. Ad undici giri dalla bandiera a scacchi, con la minaccia di un imminente pioggia, Button passa il compagno ma Hamilton, dopo un paio di curve, si riappropria della testa della corsa che conserva fino alla bandiera a scacchi.


Canada
14/06/2010 - Gilles Villeneuve

Nelle prove libere di venerdì, Button ottiene un primo ed undicesimo tempo mentre Hamilton un terzo ed un settimo; nelle libere di sabato, Hamilton è primo ed il compagno è ottavo. Nelle tre fasi delle qualifiche Hamilton fa segnare sempre il miglior tempo mentre Button ottiene due sesti posti in Q1 e Q2 ed un quinto in Q3. Per la penalità a Webber, Button parte quarto.

Al via i due piloti della McLaren conservano le rispettive posizioni; al quarto e quinto giro, Button ed Hamilton effettuano il primo cambio gomme ed escono rispettivamente undicesimo ed ottavo ma dopo dieci Hamilton ritorna in testa alla corsa e Button al terzo posto. Al ventiseiesimo giro, prima Hamilton e poi il compagno, effettuano il secondo cambio gomme che li proiettano in pista al quinto e quarto posto ma dopo un paio di giri Hamilton si ritrova alle spalle del leader Vettel e Button al quarto posto. Al cinquantesimo giro Vettel ritorna ai box ed Hamilton si riprende la testa della corsa che conserva fino alla bandiera a scacchi; Button sale al terzo posto ma dopo cinque giri, grazie ad un doppiaggio, sorpassa anche Alonso, permettendo alla McLaren di ottenere un'altra doppietta.


Europa
27/06/2010 - Valencia

Nelle prove libere di venerdì, Hamilton ottiene il secondo ed il quinto tempo mentre Button il terzo ed il nono; nelle libere di sabato, Button ed Hamilton ottengono il nono e decimo tempo. Nelle qualifiche Hamilton fa segnare un ottavo, un quinto ed un terzo tempo; Button invece dopo un terzo ed ottavo tempo in Q1 e Q2, si qualifica settimo.

Al via Button ed Hamilton guadagnano una posizione ma, quest'ultimo, danneggia leggermente l'alettone anteriore nel tentativo di sorpassare Vettel. Al decimo giro, per l'incidente di Webber, entra in pista la Safety Car tra Vettel ed Hamilton ed il pilota della McLaren, prima che la macchina dei commissari uscisse dalla corsia box, la sorpassa, rientra ai box a cambiare le gomme e l'alettone e ritorna in pista secondo; Button si accoda dietro la Safety Car, effettua il pit stop al passaggio successivo e si trova al quarto posto. Al ventiseiesimo giro i Commissari danno ad Hamilton il drive through per il sorpasso alla Safety Car; il pilota lo effettua dopo due giri e per il tempo accumulato sul terzo, riesce a conserva la posizione che si porta fino alla fine. A quattro giri dalla bandiera a scacchi Kobayashi effettua il cambio gomme e consente a Button di salire sul gradino più basso del podio.

A fine gara i Commissari indagano nove piloti, tra cui Button, per superamento dei limiti massimi di velocità per riaccordarsi alla Safety Car; a questi vengono dati cinque secondi di penalità che per il pilota della McLaren non gli cambiano la posizione nell'ordine d'arrivo.


Gran Bretagna
11/07/2010 - Silverstone

Nelle prove libere di venerdì la McLaren prova gli scarichi bassi nel doppio diffusore, Hamilton ottiene il secondo e l'ottavo tempo mentre Button l'ottavo ed il tredicesimo; nelle libere di sabato si ritorna alla configurazione degli scarichi alti, Hamilton è settimo ed il compagno è dodicesimo. Nelle qualifiche, Hamilton passa il Q1 e Q2 con un quinto e settimo tempo, per poi qualificarsi quarto; Button passa il Q1 con un ottavo tempo ma il quattordicesimo tempo ottenuto in Q2 non lo fa accedere all'ultima fase.

Al via Hamilton guadagna due posizioni su Vettel ed Alonso mentre Button rimonta fino all'ottavo posto. Al diciassettesimo giro Hamilton effettua il pit stop e ritorna in gara senza aver perso posizioni. Button, risalito fino alla terza posizione, al ventiduesimo passaggio effettua la sosta ai box per il cambio gomme ed esce sesto. Dopo otto giri Button risale fino al quarto posto, posizione nella quale passerà sotto la bandiera a scacchi; Hamilton salirà sul secondo gradino del podio.


Germania
25/07/2010 - Hockenheim

Nelle prove libere di venerdì la McLaren monta gli scarichi bassi nel doppio diffusore. Hamilton nella prima sessione, sotto la pioggia, esce di pista danneggiando la macchina ed ottiene il diciassettesimo tempo mentre Button si classifica terzo; nella seconda sessione Hamilton è settimo ed il compagno è quindicesimo; nelle libere di sabato Hamilton ed il compagno si posizionano al sesto e tredicesimo posto nella griglia dei tempi. Nelle prime due eliminatorie delle qualifiche, Hamilton e Button ottengono in ambedue il quinto e settimo tempo, nella manche finale, Button si si qualifica quinto ed il compagno alle sue spalle.

Al via Button perde una posizione mentre Hamilton ne guadagna due, una sul compagno e l'altra su Webber. Al quattordicesimo giro Hamilton effettua il pit stop ed esce sesto; Button nel frattempo rimonta fino al primo posto quando, al ventiduesimo giro, effettua il cambio gomme e ritorna in gara al quinto posto, posizione che conserverà fino alla bandiera a scacchi. Hamilton, grazie ai pit stop di Kubica e Button risale al quarto posto che conserva fino alla fine della gara.


Ungheria
01/08/2010 - Hungaroring

Nelle prove libere di venerdì, Hamilton nella prima sessione ottiene il diciottesimo tempo mentre Button il quarto, nella seconda sessione, Hamilton è sesto ed il compagno è nono; nelle libere di sabato Hamilton ed il compagno si posizionano ancora al sesto ed al nono posto nella griglia dei tempi. Hamilton passa le due eliminatorie delle qualifiche con due ottavi tempi, per qualificarsi quinto; Button in Q1 è settimo e si ferma al Q2, avendo ottenuto l'undicesimo tempo.

Al via Hamilton perde una posizione a favore di Petrov che, recupererà al giro successivo; Button scivola al quindicesimo posto, per risalire di una posizione al quarto giro. Al quattordicesimo giro Button effettua il pit stop ed esce sedicesimo quando entra in pista la Safety Car che congela la gara per tre giri. Hamilton in questa fase ritorna ai box e riesce ad uscire davanti a Massa, quindi al quarto posto. Al ventitreesimo giro Hamilton si ferma a bordo pista a causa del cambio mentre Button è risalito fino al nono posto. A quindici giri dalla bandiera a scacchi, la sosta ai box di Barrichello regala a Button l'ottavo posto.


Belgio
29/08/2010 - Spa-Francorchamps

La prima sessione di prove libere del venerdì si svolge su pista bagnata ad intermittenza, Hamilton ottiene il secondo tempo e Button il sesto; nella seconda sessione i due della McLaren ottengono il terzo e settimo tempo; nelle libere di sabato, Hamilton è secondo ed il compagno quarto. Le qualifiche sono ancora caratterizzate da pioggia intermittente, Hamilton passa il Q1 e Q2 con un sesto e primo tempo mentre Button con un nono e secondo tempo; nell'ultima fase Hamilton si qualifica al secondo posto e Button al quinto della griglia di partenza.

Al via Hamilton si porta al comando della corsa mentre Button si posiziona al terzo posto. Al secondo giro cadono le prime gocce di pioggia e alla curva prima dei box i primi arrivano lungo, Button riesce a ritornare in pista dietro al compagno. Entra in pista la safety car che congela la gara per un giro. Al diciassettesimo passaggio Vettel, nel tentativo di sorpassare Button, sbanda e lo colpisce nella pancia, danneggiando il radiatore. Al venticinquesimo giro Hamilton effettua il cambio gomme e conserva la prima posizione. A dieci giri dalla fine della gara comincia a piovere, Hamilton al giro successivo rientra ai box per montare le gomme da pioggia e esce ancora in testa alla corsa. La safety car, che entra in pista dopo due giri, non impedisce al pilota della McLaren di tagliare per primo il traguardo.


Italia
13/09/2010 - Monza

Nelle libere di venerdì Button ottiene il miglior tempo nella prima sessione ed il quinto tempo nella seconda, Hamilton un terzo ed un quarto tempo; nelle libere di sabato, Hamilton fa segnare il miglior tempo ed il compagno il quinto. Nelle qualifiche, Hamilton, che non monta l'F-duct, passa le due eliminatorie con un doppio terzo tempo, Button, con il dispositivo aerodinamico, con un quarto ed un secondo tempo; nell'ultima fase Button si qualifica secondo ed Hamilton quinto.

Alla prima curva dopo il via Hamilton si urta con Massa e rovina la sospensione dell'anteriore destra; Button, passando Alonso si porta al comando della corsa. Dopo trentacinque giri Button effettua il pit stop ed esce terzo; dopo quattro giri è la volta di Alonso che esce davanti al pilota della McLaren il quale, conserva la posizione fino alla bandiera a scacchi.


Singapore
26/09/2010 - Marina Bay

Nelle libere di venerdì, su pista umida, Button ottiene un sesto ed un terzo tempo mentre Hamilton un diciottesimo ed un quinto tempo; nelle libere di sabato Hamilton è terzo ed il compagno è tredicesimo. Hamilton passa le due eliminatorie della qualifica con un nono e quarto tempo, Button con un sesto ed un quinto tempo, negli ultimi dieci minuti, Hamilton ed il compagno conquistano la seconda fila dello schieramento di partenza.

Dopo il via i due della McLaren conservano le rispettive posizioni così come avviene dal terzo al quinto giro per l'intervento della safety car. Al ventinovesimo giro Hamilton effettua la sosta ai box ed esce settimo alle spalle di Webber; al giro successivo Button effettua il pit stop ed esce alle spalle del compagno. Al trentaduesimo giro interviene nuovamente la safety car che congela le posizioni per quattro giri. Hamilton, risalito fino al quarto posto, passa Webber ma quest'ultimo lo colpisce sulla ruota posteriore sinistra ed è costretto al ritiro. Button conclude il Gran Premio al quarto posto.


Giappone
10/10/2010 - Suzuka

Nella prima sessione di libere di venerdì Hamilton, che esce fuori pista ed urta le barriere, ottiene il quinto tempo e Button il dodicesimo; nella seconda sessione, Button ed il compagno fanno segnare il sesto ed il tredicesimo tempo; nelle libere di sabato la pioggia torrenziale non permette ai piloti di girare. Le qualifiche di sabato, per lo stesso motivo, vengono rinviate a domenica. Per il contatto avvenuto a Singapore Hamilton è costretto a sostituire il cambio e quindi a perdere cinque posizioni in griglia di partenza. Hamilton passa la Q1 e la Q2 con un dodicesimo e terzo tempo mentre il compagno con un ottavo e quarto tempo; nella Q3 Hamilton ottiene il terzo rilevamento cronometrico e Button il sesto. Si schiereranno in griglia quinto ed ottavo.

Al via Button conserva la quinta posizione ed Hamilton ne guadagna due. Nel corso del primo giro entra in pista la safety car per i diversi incidenti e congela la gara per sei giri; in questa fase esce di pista Kubica e fa guadagnare un'ulteriore posizione ai due della McLaren. Al ventitreesimo passaggio Hamilton effettua il pit stop ed esce settimo ma dopo due tornate, con il sorpasso su Kobayashi è nuovamente quinto, mentre Button con gomme dure è in testa alla gara. A quindi giri dalla fine bandiera a scacchi Button effettua il pit stop ed esce alle spalle del compagno in quinta posizione. Dopo una serie di giri veloci Hamilton perde l'uso della terza marcia che permette al compagno di passarlo agevolmente al quarantaquattresimo giro.


Corea
24/10/2010 - Korean Auto Valley

Nelle due prove libere del venerdì Hamilton fa segnare un primo ed un terzo tempo mentre Button due quinti tempi; nelle libere di sabato Hamilton ottiene il secondo tempo ed il compagno il settimo. Hamilton passa le due eliminatorie delle qualifiche con un primo ed un quarto tempo mentre Button con un decimo ed un settimo; Hamilton si qualifica quarto e Button settimo.

La forte pioggia costringe ad una partenza dietro la Safety Car ma, dopo tre giri, la corsa viene interrotta dalla bandiera rossa per circa un ora. La ripartenza avviene sempre dietro la Safety car che congela le posizioni fino al diciassettesimo giro quando, Rosberg passa Hamilton ma, al giro successivo si scontra con Webber ed esce nuovamente la Safety Car che sta in pista per altri quattro giri. Al ventisettesimo passaggio Schumacher passa Button e dopo due giri il pilota della McLaren effettua il cambio gomme ed esce in sedicesima posizione. Al trentaduesimo giro Hamilton entra ai box per montare le gomme intermedie, conservando la posizione, e la Safety Car rientra in pista per tre giri; nel frattempo Alonso rientra ai box ed Hamilton è secondo. Alla ripartenza il pilota della McLaren va lungo alla prima curva e si fa ripassare da Alonso. Al trentaseiesimo Button viene spinto fuori pista da Sutil e dal dodicesimo posto scivola al quindicesimo. A dieci giri dalla bandiera a scacchi Vettel rompe il motore così da far salire Hamilton sul secondo gradino del podio e Button di classificarsi dodicesimo.


Brasile
07/11/2010 - Interlagos

Nelle prove libere di venerdì Hamilton segna un terzo e quarto tempo mentre Button un quarto e settimo; nelle libere di sabato, su pista bagnata, Hamilton è terzo ed il compagno è nono. Nelle qualifiche la pista è sempre bagnata, in Q1 Hamilton ottiene il decimo tempo e Button il nono; in Q2 Hamilton è quarto ed il compagno con l'undicesimo tempo non accede alla lotta per la Pole Position; Hamilton si qualifica quarto.

Al via Hamilton conserva la posizione e Button ne guadagna due. Al giro successivo Hamilton va leggermente lungo ed Alonso ne approfitta mentre al terzo giro Schumacher passa Button. All'undicesimo giro Button effettua il pit stop ed esce diciottesimo; al ventunesimo giro è la volta di Hamilton che dopo il pit stop esce sesto. Hamilton con il sorpasso su Kobayashi si riporta al quarto posto, alle spalle di Alonso; Button passa Petrov e Kobayashi e con i pit stop degli avversari si trova quinto, alle spalle del compagno. Al cinquantunesimo giro entra in pista la safety car per cinque giri ed i due piloti della McLaren ne approfittano per sostituire le gomme non perdendo posizioni. Nel finale Hamilton tenta la rimonta su Alonso con numerosi giri veloci ma senza mai poter attaccare il terzo posto del pilota della Ferrari.


Abu Dhabi
14/11/2010 - Yas Marina

Nelle prove libere di venerdì, bagnate nella prima sessione, Hamilton segna un secondo e primo tempo mentre Button un terzo ed un ottavo; nelle libere di sabato Hamilton è terzo ed il compagno è quinto. Nelle qualifiche, Hamilton passa le due eliminatorie con un quarto ed un quinto tempo, Button con un sesto ed un secondo tempo, nella lotta per la Pole Position; Hamilton si qualifica secondo ed il compagno quarto.

Al via Hamilton conserva la seconda posizione e Button passa Alonso e si pone alle spalle del compagno; entra in pista la Safety Car che congela la corsa per cinque giri. Al ventitreesimo giro Hamilton effettua il pit stop ed esce quinto ma, dopo due giri, sorpassa Kobayashi. Button, risalito fino alla testa della corsa, effettua il pit stop al trentanovesimo giro e ritorna in gara quarto, dietro al compagno. A dieci giri dalla fine della gara Kubica ritorna ai box ed i due della McLaren salgono sui due gradini più bassi del podio.


 

|< < Cronaca > >|