2.121.245 

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |
Tutto McLaren - Formula 1 - Piazzamenti

Piazzamenti

Pilota: Vittorie | Pole Position | Giro Più Veloce | Hat Tricks | Squalifiche | Vittoria dalla Pole | Non Qualificato | Non via | Forfait

Team: Doppietta | Scala Reale | Prima fila

Classifiche: Piloti | Telai | Motori

Piloti 
GP 
Modelli 

Motori 

  

Brett Lunger

Statunitense, nato a Wilmington (Delaware) il 14 novembre 1945. Debutta in Formula 1 il 17 agosto 1975 in occasione del GP d'Austria (Osterreichring), al volante di una Hesketh-Ford 308 (13°). Dopo aver disputato tre gare a fianco del futuro Campione del Mondo James Hunt, l'anno seguente decide di passare alla Surtees, dove non riesce a brillare a fronte della scarsa competitività della monoposto inglese. Così, ad inizio 1977, grazie all'importante sponsorizzazione da parte della Chesterfield, l'americano passa in forze alla March, per poi approdare, dopo una manciata di gare, alla McLaren e rimanendo legato al team di Colnbrook anche per la stagione successiva. Chiude la sua carriera in Formula 1 a Watkins Glen, penultimo appuntamento del 1978, al volante di una Ensign-Ford N177, con 35 gare all'attivo e nessun punto conquistato. Nonostante un palmarès arido di successi, il suo nome rimane indissolubilmente legato a quello di Niki Lauda per aver eroicamente estratto l'austriaco dalla propria monoposto in fiamme, insieme ad Arturo Merzario e Guy Edwards, in occasione del terribile incidente subìto dal campione ferrarista nel corso del GP di Germania del 1976.

Questo pilota non si è mai classificato in zona punti con una McLaren.

Ha corso in McLaren dal 1977 al 1978.

  

Tutti i piazzamenti, Pole, GPV, Non via, NQ, SQ