1.714.354 | 4371  

dal 19/11/1999  

START | Storia | Produzione | Clienti/Serie | Motori | Titolari | Società | Factory | Album | Albo d'Oro | Formula 1 | Altre categorie
L'angolo del Professor | Calendario | E-mail | Servizi | McLaren BlogF1 |

Ultimate Series

P1

2013 - 2015

by Parry-Williams (Frank Stephenson)

Telaio Monoscocca in fibra di carbonio e kevlar (MonoCage di 90 kg) che comprende l'abitacolo, il tetto con la presa d'aria che convoglia l'aria al motore e contiene le batterie. Ci sono due telai in alluminio all'anteriore ed al posteriore. E' dotata di cinque strutture in carbonio integrati con i condotti dell'aria: le conchiglie, anteriore e posteriore, il cofano anteriore e le due portiere.
Aerodinamica Attiva, consiste in un ala posteriore regolabile in base alla velocità ed insieme a due deflettori sotto la scocca, davanti alle ruote anteriori, funzionano come il sistema DRS sulle auto di F.1. L'ala posteriore funge anche da freno. Fondo completamente piatto. Cx pari a 0.34. Un altro elemento del design ereditato dalla F1 è lo scudo termico in foglia d'oro posizionato intorno agli scarichi.
Sospensioni A doppio braccio oscillante dotate del sistema RaceActive Chassis Control (RCC) ovvero, ammortizzatori idropneumatici ad azoto con controllo elettronico attivo e smorzamento adattivo.
Freni I freni Akebono sono di carbonio ceramico con sistema ESC, 390 mm all'anteriore e 380 mm al posteriore.
Motore M838TQ
90º V8; 3.799 cc, biturbo a 2,4 bar; monoblocco e testata in alluminio; bialbero a 4 valvole; posizionamento centrale-longitudinale; 727 CV di potenza massima a 7.500 giri/min e 720 Nm di coppia a 4.000 giri/min. Prodotto dalla Ricardo.
Motore elettrico McLaren Electronics da 179 CV e 260 Nm a 4.000 giri/min di 26 kg con sistema Instant Power Assist System (IPAS), alimentazione da 6 moduli da 54 celle al litio ferro fosfato della Johnson Matthey ad alta densità di peso che possono erogare correnti massime di 340 A e contengono 4,7 KWh nominali d'energia, 96 Kg e collegamento al cambio tramite frizione.
Cambio Oerlikon Graziano: a doppia frizione SSG e 7 rapporti. trazione posteriore.
Pneumatici Pirelli P Zero Corsa, 245/35ZR19 all'anteriore e 315/30ZR20 al posteriore.
Prestazioni Velocità massima: 350 km/h (autolimitata elettronicamente)
0-100 km/h: 3 secondi
0-200 km/h: 7 secondi
0-300 km/h: 17 secondi

2016

by Lanzante Motorsport

Lanzante Motorsport costruisce sulla base del prototipo McLaren P1 XP1 LM, derivato dalla P1 GTR, 5 esemplari stradali.
Lanzante ha cambiato l'hardware del motore ed ha utilizzato carburante a 99 ottani. Il vano motore dispone di una placcatura in oro per la schermatura del calore mentre, i tubi del convertitore catalitico e i collettori di scarico sono realizzati con l'esotica super-lega Inconel con un risparmio di 4,5 kg. I dispositivi di raffreddamento sono prodotti con anime ancora più efficaci per mantenere temperature più elevate.
La LM è 60 kg più leggera delle McLaren P1 GTR grazie alla rimozione di componenti da corsa  come il sistema di aria-jack, l'uso di sedili leggeri dalla McLaren F1 GTR, i tubi di scarico in titanio, i terminali di scarico Inconel, gli intercooler, i vetri Lexan e l'uso di viti in titanio.
L'aerodinamica avanzata e lo stile della McLaren P1 GTR sono in gran parte trasferiti alla P1 LM ma, con un'alettone posteriore modificato e splitter più grandi con un aumento del carico aerodinamico del 40%. Altre modifiche esterne comprendono pinze dei freni di colore arancione. L'interno è in fibra di carbonio a vista.

  ^  
 

P1

  
< Stradale >
  v